Amiamo le collaborazioniIl circolo virtuoso del gusto.

Come si sviluppa il gusto? 

Beh dipende di quale gusto stiamo parlando.

Il gusto per il cibo è qualcosa di innato. La definizione delle nostre preferenze di gusto inizia nel grembo materno e poi continua per il resto della vita. Ma non commettiamo l'errore di credere che una cosa che non ci piace oggi, non ci piacerà mai. Non cadiamo nella trappola della neofobia: infatti la paura dei nuovi cibi potrebbe impedirci di avere le esperienze gustative che cambieranno la nostra vita.

Un esempio? Io ho sempre e dico sempre rifiutato con forza di assaggiare la trippa. Non biasimatemi, ma proprio non mi va giù. Quella consistenza molliccia, quel colore sbiadito… Proprio non ci riesco. Mia madre invece non mangia il caprino, mio fratello evita il ragout, mio zio rifiuta categoricamente il riso e Marcello, lo Chef, non accetta l'esistenza dei "cornetti" (o fagiolini che dir si voglia). Perché? E chi lo sa? 

Ognuno di noi è legato a qualche esperienza positiva o negativa che ci fa detestare o amare un cibo piuttosto che un altro… Ed inoltre non sottovalutiamo "l'effetto di mera esposizione" che consiste nell'assunzione ripetuta di un alimento fino ad apprezzarlo. Prendete per esempio il caffè. L'amaro del caffè non piace a nessuno, perlomeno la prima volta che lo si assaggia… poi però consumarlo ripetutamente, anche più volte al giorno, ci porta ad esserne assidui bevitori. E questo vale anche per molti altri cibi.

Oltre a quello per il cibo, esistono però mille altri tipi di gusto. Il gusto delle piccole cose, il gusto di guidare, il gusto del proibito, il gusto di creare…

Ecco, è proprio quest'ultimo che muove tutti i progetti dell' Osteria Dogana: vogliamo creare sempre nuove possibilità per noi stessi e per i nostri clienti di assaporare e gustare la vita. E come facciamo?  Assaggiando nuovi sapori, conoscendo nuove ed interessanti persone, viaggiando il più possibile e creando le premesse per collaborare con le realtà che stanno intorno a noi.

Può sembrare strano ma anche solo in un piccolo paese come Moglia esistono eccellenze aziendali che davvero vale la pena provare. Abbiamo ospitato per esempio nel nostro menu i sorbetti della GELATERIA CHANTILLY, un laboratorio di prodotti di eccellenze, che applica a tutta la sua produzione la lenta lavorazione delle materie prime di qualità assoluta, prive di qualsiasi additivo chimico in grado di alterare la genuinità ed il gusto originario, utilizzando esclusivamente zucchero di canna grezzo biologico. Sempre a Moglia, esiste un'azienda produttrice di salumi che non sbaglia mai: CORTE VALLE SAN MARTINO ci fornisce un salame mantovano che non ha eguali.  Fuori comune, ma seguendo gli stessi principi collaboriamo con l'ACETAIA BARILLI, una piccola acetaia di Novellara (RE) che ci fornisce un aceto Balsamico tradizionale invecchiato 12 anni che utilizziamo per le nostre preparazioni; e con il CASEIFICIO RAZIONALE NOVESE che, a pochi chilometri dalla nostra osteria in direzione Carpi, fa uno dei migliori "Parmigiano Reggiano" di tutta la zona di produzione. E ugualmente eccellenti sono le carni che proponiamo: tutte provenienti dall'azienda FATTORIE SAN LORENZO di Pegognaga, tutte da allevamento Biologico certificato.

Ma per creare un circolo virtuoso del gusto è sufficiente rifornirsi di prodotti eccellenti valorizzando le imprese del territorio? Si e no. Cioè… noi non ci accontentiamo solo di questo. Ed infatti cerchiamo collaborazioni anche non puramente "alimentari".

Dal 2014 insieme a MALVERDI FIORI EVENTI partecipiamo con gioia a Piacere Moglia (il festival creato come risposta del paese alla grave crisi post-terremoto) e con loro creiamo esperienze uniche. Con allestimenti da favola (tra candele, violoncelli, fiori, gonne a pois, sommelier e buon vino) abbiamo davvero la possibilità di "assaggiare" il gusto del BELLO. Che non è mai da sottovalutare…

Ed oggi che stiamo facendo? 

Beh oggi abbiamo trovato un alleato eccezionale nella "CAPANNINA" di Moglia: un lounge bar in stile vintage che non è solo bello, ma anche accogliente, intenso, suggestivo, naturale, amichevole. Io la ritengo la nostra controparte estiva. Per questo stiamo creando una piccola stagione di eventi che abbracceranno il periodo delle vacanze.

Cominciamo MERCOLEDI' 13 LUGLIO alle 21,00 con una cena a base dei nostri due piatti "irrinunciabili": Fagottini al Contadin non far sapere e Crusty Bacon e proseguiamo MERCOLEDI' 27 LUGLIO con i mitici CAPPELLETTI DELLA BUONANOTTE (dopo i fuochi artificiali della Fiera di Moglia).

Ce la mettiamo davvero tutta per essere quello che gli amanti del gusto cercano… una realtà dinamica che propone prodotti fantastici, abbinamenti eclettici e che alimenta costantemente il circolo virtuoso del GUSTO. Anche a Moglia.

Ricordati mentre sei qui di dare un'occhiata anche a il nostro nuovo MENÙ

Iscriviti alla nostra Newsletter