IL GUSTO DELLE DONNEMARZO 2020

Titolava così il bel libro della giornalista di Repubblica Licia Granello nel 2012.

“Nutrire è un verbo che ammette solo il femminile. Nulla riesce più rassicurante di una donna che si occupa di cibo: è il suo habitat naturale, il mondo conosciuto e praticato a memoria, una sorta di codice genetico che si tramanda da millenni. Non a caso, quando gli uomini si sono affacciati al mondo dell’alta gastronomia sono subito diventati Chef (Capi). Un bel salto di qualità rispetto a chi ha sempre e solo fatto da mangiare: le cuoche per esempio. Le quali, anche se proprietarie di licenza, cucina e perfino muri del ristorante, non diventano mai e poi mai “Chef”. C’est la vie”

Marzo è il mese delle donne e noi vogliamo dedicare il nostro magazine alle donne che lavorano ogni giorno per far diventare grande la nostra piccola osteria.

Grande è la bravura, grande è l’impegno, grande è l’impiego di tempo che ogni giorno mamma Sandra mette nel suo lavoro certosino di sfoglina. Lo ha imparato dalla Nonna Silvana, che non era la sua mamma, ma che le ha insegnato tutto l’amore per la pasta fresca fatta a mano.
Infatti in questi giorni, oltre ai classici cappelletti e tortelli di zucca, sta producendo quantità industriali di tortelli alle erbe spontanee che entreranno in menu con l’arrivo della primavera.

Proprio loro, avete capito bene. Tornano in pompa magna le erbe di Vanessa Gandolfi (la nostra amica-raccoglitrice di Verdure Sott’Oglio) grazie alle quali creiamo un ripieno leggero, profumato e assolutamente inimitabile.

Ecco il menu totalmente vegetariano pensato per la nuova stagione:

Sformatino leggero alle erbe primaverili (silene, papavero, pimpinella e un tocco di artemisia)
Tortelli di campo (borragine, ortica e lamio) con crema di burro aromatizzato alla salvia sclarea
Bavarese ai fiori di viola. Una volta finita la breve stagione delle viole, useremo i fiori di malva o sambuco

Ma ci sono altre due donne che ci movimentano ben bene le giornate qui in osteria. E lo sapete bene voi doganieri che seguite la nostra stagione di eventi.

Una è la Professoressa Agnese Benaglia, stimatissima insegnante, letterata, scrittrice nonché ottima cuoca. Lei è l’anima dei nostri eventi letterari e ben presto anche di quelli filosofici (ma di questo vi diciamo tra poco). Per lei forse la parola Chef potrebbe anche declinare al femminile.

L’altra, è la nostra Gloria, terza generazione di sala, locandiera, attrice e “donna appassionata”. Sì, perché invece la parola “passione” consente solo il femminile. E la sua è nata nella culla, o forse anche prima: assorbita come magia d’infanzia, spiando nella finestrella del forno l’impasto diventare torta, bagnando per la prima volta le labbra in un vino che pareva fatto di rose. Gloria è il motore delle nostre iniziative, ci sprona, ci motiva, ci stressa anche qualche volta, ma allo stesso tempo ci tiene vivi.

Saranno queste due donne (insieme allo Chef Marcello certo) a guidare il Corso di Cucina Filosofica in partenza il prossimo MERCOLEDì 11 MARZO 2020 ore 20.30

Prima Lezione: LA TESTA NEL PIATTO
"Giusto per non far da mangiare con i piedi... e per non mangiare tutto quello che ti propinano".

Una cena-lezione-show (come sappiamo fare solo noi) sul delicato tema filosofico delle scelte consapevoli, intervallata dalle parole di Agnese, le ricette di Marcello e le letture di Gloria in italiano e di Clive Varini in dialetto mantovano.

Direte voi: Dialetto??? Certo! Perché crediamo fermamente che si debba sempre rendere omaggio alle proprie origini e soprattutto alle proprie tradizioni. E' per questo che in ognuna delle serate avremo due portate principali: una povera (per ricordarci da dove veniamo) ed una ricca (per rinfrancare il nostro spirito moderno).

Per "LA TESTA NEL PIATTO" serviremo:

La Mariconda (piatto povero fatto di palline di pane e formaggio in brodo di cappone - i passatelli alla mantovana)
Il Guanciale con la polenta abbrustolita (piatto ricco della domenica a base di guancette di maiale brasate nel loro sugo)
Il Sorbetto agli agrumi

Costo a persona comprensivo di cena con vini abbinati, lezione, show quadernetto e matita: € 35

PRENOTA SUBITO ALLO
0376 598 054

Prima di salutarvi vi ricordiamo anche il recupero dello Show di Cucina Magica al Caffè Teatro di Gonzaga. Il 25 MARZO 2020 alle 20.30 vi aspettiamo tutti per l’ultima folle lezione!

Sarà una serata in cui riprenderemo il tema del Carnevale (visto che purtroppo non abbiamo potuto festeggiarlo nei giorni giusti) ma ci spingeremo anche un po’ più in là parlando di Equinozio di Primavera, riti e miti legati alla Rinascita della Terra.

Costo a persona comprensivo di show, degustazione e risate: € 20

Vi aspettiamo!
PRENOTAZIONI AL +39 349 1569521

Grazie per averci seguito fin qui, ci rivediamo ad aprile con la seconda lezione del corso di cucina filosofica ed il Menu di Pasqua.

Arrivederci!

Iscriviti alla nostra Newsletter