Da Gerusalemme a Moglia, passando per la Festa di fine estate (con pit stop in Fiera Millenaria)agosto 2019

Sì, viaggiare
Prendere un aereo e andare a Gerusalemme. Immergersi nelle viuzze della città vecchia. Mettere un piede nel quartiere cristiano, uno in quello musulmano, una mano in quello ebraico e l’altra nel quartiere armeno. Esplorare.

E poi mangiare. Innamorarsi di piatti, spezie e ristoranti eccezionali come Abu Shukri. Sognare di hummus, zatar, salsa tahini e un agnello così tenero da sciogliersi in bocca.

E poi?

Poi riportare tutto a casa, dove ogni nuovo ingrediente trova il suo posto. In fondo l’Enoteca Osteria Dogana è un luogo di confine, dove niente e nessuno è straniero: siamo tutti un po’ ospiti e un po’ famiglia.

E così eccoci arrivati al mese di agosto. Per noi è già il preludio dell’autunno, e infatti abbiamo messo tanti eventi e due nuovi piatti nel calderone che sobbolle ogni giorno in cucina.

Vi avevamo anticipato che il Panino del Pescatore sarebbe cambiato nella seconda metà della stagione estiva. Ebbene, ladies and gentlemen, se volete immergervi in un panino che racchiude il nord, il sud e l’est, non perdetevi il Panino del Pescatore con ceviche di salmone, verdure e maionese all’amba!

Cos’è l’amba? Una spezia buonissima a base di mango essiccato.

Fidatevi di noi.

Sempre in onore del nostro viaggio in Israele, fa capolino in menu Abu Shukri (nome del ristorante a Gerusalemme dove lo abbiamo mangiato). Si tratta di una shawarma di agnello aromatizzata con zatar, verdure, menta e salsa tahina.

Da commuoversi.

Poi, per smaltire tutto questo ben di Dio e farvi muovere un po’, abbiamo organizzato con i soliti ignoti (noti) la consueta Festa di fine estate dal titolo wertmulleriano: Travolti da un insolito destino in una calda sera di agosto aspettando Millenaria coi soliti noti del Dogana (si sospetta presenza del pianista su cui sparare).

Il 28 agosto vi aspettiamo al Fuori Teatro, nella strada a fianco al Caffè Teatro di Gonzaga, per una cena frizzante con ottima musica e talk show.

Gloria Varini e Claudio Shiffer Zanoni condurranno le danze, il pianista Emiliano Paterlini accompagnerà la serata con la sua musica e il menu sarà “Made in Dogana”.

  • GAZPACHO con pomodori idroponici e crostini
  • SABICH (pane israeliano) con pollo, verdure, salsa tahina e erbe aromatiche
  • BIRRAMISÙ (nello stile degli amici di Osteria Numero 2)

Special guests: Giovanni Sala, Presidente di Fiera Millenaria.

Questa serata sarà una sorta di anteprima della nostra partecipazione a Fiera Millenaria di Gonzaga in settembre. Racconteremo aneddoti dal passato e curiosità sulla storia della famosa fiera con canzoni, racconti, immagini d’epoca ed interviste semi-serie. Sarà un vero e proprio talk show per salutare l’estate che finisce e ridere insieme agli strani personaggi che popolano la nostra “fettaccia di terra arsa dal sole” (come la descriveva Guareschi).

Qualche esempio? Quella volta in cui Moira Orfei perse gli elefanti per il paese. Oppure quando una prostituta di Via Peccati Mortali andò dal presidente chiedendo uno stand per esporre la propria…ehm… ”mercanzia”!

Ne sentirete delle belle, è una promessa. Sarà una serata in stile Amarcord in cui metteremo dentro un po’di tutto, senza prenderci troppo sul serio!

Ça va sans dire: la prenotazione con largo anticipo è molto consigliata!

Per prenotare chiamate l’Osteria Dogana allo 0376 598 054
Oppure chiamate il Caffè Teatro al 349 156 9521.


Un’ultima cosa.

Mercoledì 4 settembre dalle 19.45 alle 20.45 presso il Padiglione della Fiera Millenaria, lo chef Marcello e il mago pirata Fabio Bortesi vi terranno compagnia con un aperitivo davvero speciale: i famosi Cappelletti della Buonanotte.

La degustazione sarà ricca e golosa: ci saranno i cappelletti, certo, ma anche racconti sulla loro storia e aneddoti sull’Osteria Dogana come luogo di confine e di incontro fra le province di Modena, Reggio Emilia e Mantova.

In più, vi coinvolgeremo in una diatriba di grande importanza: panna o brodo? Preparate le arringhe!

Iscriviti alla nostra Newsletter